Questo sito contribuisce alla audience di

Castelnuòvo Cilènto

comune in provincia di Salerno (85 km), 280 m s.m., 18,15 km², 2253 ab. (castelnovesi), patrono: santa Maria Maddalena (22 luglio).

Centro del basso Cilento, posto sul versante sinistro del torrente Fiumicello; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Appartenne agli Alemagna (fine sec. XI-XV), cui fu confiscato, e in seguito fu concesso ai Carafa, ai Caracciolo e ai Talamo Atenolfi, artefici della bonifica del territorio. § In posizione dominante sono i ruderi del castello (sec. XIII), attorno a un torrione cilindrico. Non distante è la parrocchiale di Santa Maria Maddalena, già nota all'inizio del sec. XIV, con porta lignea (1601). In località Pantana è un antico edificio fortificato, trasformato nella seconda metà del Settecento. § L'agricoltura produce uva (vino cilento DOC), olive, tabacco, cereali e foraggi; è praticato l'allevamento (bovini, ovini e caprini). L'industria opera nei settori alimentare, delle telerie e dei materiali da costruzione.