Questo sito contribuisce alla audience di

Castignano

comune in provincia di Ascoli Piceno (25 km), 475 m s.m., 38,88 km², 3011 ab. (castignanesi), patrono: Maria Santissima Addolorata (prima domenica di settembre).

Centro sullo spartiacque tra l'alta valle del fiume Tesino e del torrente Chifente in una zona ricca di calanchi. Nel territorio sono stati rinvenuti reperti archeologici di età preromana. Possesso nel Medioevo di Boffo da Massa Lombarda, dal 1538 passò sotto la giurisdizione della Santa Sede. ⿿ La parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (sec. XIV) ha la facciata con un portale in terracotta e un rosone. L'interno custodisce una statua lignea policroma di arte marchigiana del sec. XVI e un coro ligneo del 1440, opera di artigiani locali; nella cripta vi sono affreschi di Vittore Crivelli, della scuola di Cola dell'Amatrice e un prezioso affresco del Giudizio Universale. Fondata dai templari nel sec. XIV è la chiesa di Santa Maria del Borgo. Caratteristico il borgo di Ripaberarda, con resti di mura, case e campanile dei sec. XV-XVI. § All'agricoltura (soprattutto vite) si affiancano l'industria enologica e l'allevamento suino. Il settore manifatturiero comprende aziende dei settori alimentare, dei laterizi, chimico e calzaturiero. Ancora attiva la lavorazione artigiana del merletto a tombolo.