Questo sito contribuisce alla audience di

Cervara di Róma

comune in provincia di Roma (71 km), 1053 m s.m., 31,63 km², 471 ab. (cervaroli), patrono: san Felice (2 luglio).

Centro situato nell'alta valle del fiume Aniene. Citato nel 1052 come possesso del monastero di Santa Scolastica di Subiaco, nel 1273 vi stabilì la sua base Pelagio di Jenne, monaco scismatico, che resistette per tre anni alle truppe pontificie. Passato alla Chiesa e poi ai Monaldeschi, fu elevato a contea e seguì le vicende dello Stato Pontificio. Notevoli sono i resti della rocca medievale, rifatta nel 1513.§ Le principali risorse provengono dall'agricoltura e dall'allevamento ovino (con produzione di formaggi tipici). Rilevante il turismo escursionistico nel Parco Regionale dei Monti Simbruini.§ Le strade dell'abitato ospitano una singolare collezione di opere contemporanee (soprattutto sculture e murales, sui temi della pace e della fratellanza), nata da un sodalizio che lega il centro alla cattedra di scultura dell'Accademia delle Belle Arti di Firenze.

Media


Non sono presenti media correlati