Questo sito contribuisce alla audience di

Cervicati

comune in provincia di Cosenza (49 km), 485 m s.m., 12,09 km², 1018 ab. (cervicatesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro della valle del fiume Crati, posto nel versante interno della Catena Costiera. Compreso nella Baronia di San Marco, tra la seconda metà del sec. XV e la prima del sec. XVII accolse profughi albanesi. Appartenne in seguito ai Caselli, ai Maiorana e ai baroni Guzzolini (1636-1806). Conserva il Palazzo del Barone (sec. XVII), dalle linee essenziali e rigorose, e in molte case i caratteristici portali con stemmi di tufo.§ L'agricoltura è caratterizzata da oliveti e vigneti e dalle coltivazioni di cereali e fichi; diffusi sono l'allevamento (suini, bovini, ovini, caprini) e le attività silvo-pastorali. Sono presenti piccole attività nel settore dell'abbigliamento, compresa la produzione artigianale di costumi tipici albanesi.

Media


Non sono presenti media correlati