Questo sito contribuisce alla audience di

Chamberland, Paul

poeta canadese di lingua francese (Longueuil, Montréal, 1939). Cantore della rivolta del Québec, fu fondatore della rivista Parti pris. Dopo Terre Québec (1964), si recò a Parigi durante la contestazione del maggio 1968, che gli avrebbe ispirato nel 1971 manifesti poetico-politici (Manifeste des enfants libres du Kébèc; Manifeste de l'anarchie amoureuse), in cui già si delinea il regno ecologista, cosmico e mistico di Terre souveraine (1980). In Courage de la poésie (1981), propugna una lingua franco-canadese libera dagli artifizi ortografici del francese accademico. Nel 1985 è diventato docente al Dipartimento di studi letterari dell'Università del Québec a Montréal. Gli anni Novanta per Chamberland sono stati particolarmente ricchi di riconoscimenti: nel 1991 ha ricevuto il Prix Édouard J. Maunick per l'insieme delle sue opere, nel 1999 ha vinto il Prix de poésie Terasses Saint-Sulpice della rivista Estuaire per la raccolta di poesie Intime faiblesse des mortels.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti