Questo sito contribuisce alla audience di

Cisano sul Nèva

comune in provincia di Savona (52 km), 52 m s.m., 12,15 km², 1568 ab. (cisanesi), patrono: santa Maria Maddalena (22 luglio).

Centro posto alla sinistra del torrente Neva. Forse di origine altomedievale, venne fondato, nella posizione attuale, da Albenga tra il 1274 e il 1288. Passato a Genova, nel sec. XVII fu occupato dai Savoia e nel 1794-95 fu teatro di scontri tra austriaci e piemontesi. § Il borgo medievale è a pianta quadrangolare e conserva tratti delle mura e dei torrioni di difesa costruiti con la tipica pietra locale. Nella bella piazza centrale si trova la parrocchiale del sec. XVII, con campanile trecentesco. La chiesa di San Calogero (sec. XI), presso il cimitero, è protoromanica. § Prevalente è la coltura dell'olivo, affiancata da frutta, vite e ortaggi; attiva è la floricoltura. Imprese manifatturiere operano nei settori enologico, alimentare, meccanico (torni), dell'imballaggio, dei materiali da costruzione e della lavorazione delle materie plastiche.