Questo sito contribuisce alla audience di

Civitèlla d'Agliano

comune in provincia di Viterbo (29 km), 262 m s.m., 32,89 km², 1734 ab. (civitellesi), patrono: san Gorgonio (9 settembre).

Centro della valle del Tevere, alle pendici orientali dei monti Volsini. Compreso nel Marchesato di Toscana (sec. X), passò alla Chiesa e poi a Orvieto nel sec. XIII. Successivamente fu dei Farnese e fece parte del Ducato di Castro (sec. XVI). Nel 1649 tornò alla Chiesa. § Le principali risorse economiche sono le produzioni di vino e olio DOC, l'allevamento bovino e suino, le tipiche lavorazioni del legno e delle pietre ornamentali e il turismo escursionistico, anche a cavallo e in bicicletta, nella vicina valle dei Calanchi.