Questo sito contribuisce alla audience di

Cogoléto

comune in provincia di Genova (26 km), 5 m s.m., 20,36 km², 9095 ab. (cogoletesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro della Riviera di Ponente situato presso la foce del torrente Lerrone, lungo la via Aurelia. Fu compreso nella marca della Liguria occidentale e fu parte dei feudi dei marchesi di Savona e del Vasto (1091). Divenuto feudo dei marchesi del Bosco e di quelli di Ponzone (sec. XII), fu sotto la giurisdizione della podesteria di Varazze. Ceduto a Genova nel 1343, ne seguì le sorti sotto il capitanato di Sestri. Secondo una tradizione vi sarebbe nato Cristoforo Colombo.§ L'abitato ha la struttura urbana tipica del borgo costiero, di antica tradizione marinara e oggi votato al turismo, con la sua passeggiata a mare sulla quale si affacciano gli alberghi e le case di villeggiatura, il porticciolo, i quartieri residenziali verso la zona collinare dell'entroterra. Sul luogo dell'antico castello medievale, demolito nel 1809 per favorire il passaggio della via Aurelia, sorge la parrocchiale di Santa Maria (1877), che conserva una pala del sec. XVII. Nell'ottocentesco Palazzo Comunale sono custoditi una scultura marmorea del sec. VI e un ritratto secentesco di Cristoforo Colombo, ricordato anche nella piazza Giusti da un busto del 1865.§ Per molti secoli centro di produzione della calce, nel Novecento Cogoleto ha visto l'insediamento di attività industriali che abbracciano i settori metallurgico, meccanico, chimico, cantieristico e degli articoli sportivi. L'agricoltura è rivolta alla produzione di ortaggi, frutta (in particolare mirtilli e fragole), all'olivicoltura e alla floricoltura. È frequentata località di turismo balneare.

Media


Non sono presenti media correlati