Questo sito contribuisce alla audience di

Colledara

comune in provincia di Teramo (31 km), 430 m s.m., 19,98 km², 2199 ab. (colledaresi), patrono: Madonna di Costantinopoli (lunedì dopo Pentecoste).

Centro situato sulle pendici nordorientali del Gran Sasso d'Italia, alla sinistra del fiume Mavone. Di origine medievale, il paese appartenne ai Castiglione e poi ai vari feudatari della valle, fra cui i Mendoza.§ Di origine medievale sono la chiesa di San Paolo (fondata nel Duecento e ricostruita nel sec. XVII), l'abbazia di San Giorgio (rimaneggiata) nella frazione di Ornano Grande e il castello in quella di Castiglione della Valle, incantevole borgo medievale disabitato.§ L'economia si basa sull'agricoltura, che produce cereali, foraggi e legumi, sull'allevamento e sull'industria edile e degli abrasivi.

Media


Non sono presenti media correlati