Questo sito contribuisce alla audience di

Crémer, Victoriano

poeta spagnolo (Burgos 1907). Fondò, con Eugenio Nora, la rivista Espadaña (1944) che, in polemica con il gruppo garcilasista raccolto intorno a José García Nieto, propugnava una poesia realistica e socialmente impegnata. Tra le opere poetiche di Crémer: Caminos de mi sangre (1947; Vie del mio sangue), Las horas perdidas (1949), La espada y la pared (1949; La spada e la parete), Tiempo de soledad (1962; Tempo di solitudine), El amor y la sangre (1966), Los cercos (1976; Gli assedi), Poesía, 1944-1984 (1985). tra gli scritti in prosa, La cueva del Minotauro (La caverna del Miniotauro, 1988)

Media


Non sono presenti media correlati