Questo sito contribuisce alla audience di

De Bernardi, Màrio

aviatore italiano (Venosa 1893-Roma 1959). Durante la I guerra mondiale, fece parte della squadriglia Baracca, ma la sua straordinaria abilità come pilota fece sì che venisse assegnato al collaudo, ruolo che avrebbe svolto per la maggior parte della sua carriera sia civile sia militare. Nel 1926 vinse a Norfolk (USA) la Coppa Schneider con l'idrovolante Macchi M 39; nel 1927 conquistò il primato mondiale di velocità (479 km/h), realizzato per la prima volta con idrovolante, migliorandolo nel 1928 (512 km/h). Campione mondiale di acrobazia aerea a Cleveland (1931). Collaudò fra il 1940 e il 1941 il primo aereo italiano a reazione, il Campini-Caproni. Morì per infarto durante l'atterraggio con un aeroscooter di sua progettazione.

Media


Non sono presenti media correlati