Questo sito contribuisce alla audience di

Finzi, Aldo

aviatore e uomo politico italiano (Legnago, Verona, 1891-Roma 1944). Motociclista sportivo e volontario di guerra, divenne pilota nel 1916 e partecipò nel 1918 al celebre volo su Vienna di Gabriele D'Annunzio. Nel dopoguerra aderì al fascismo, divenendo nel 1922 sottosegretario agli Interni e vicecommissario all'Aeronautica. Con questa duplice veste scrisse i provvedimenti che portarono nel marzo 1923 alla costituzione della Regia Aeronautica come arma indipendente. Allontanato dal governo nel 1924, in seguito al caso Matteotti, si ritirò a vita privata. Divenuto partigiano nel 1943, fu catturato dai tedeschi e fucilato alle Fosse Ardeatine.

Media


Non sono presenti media correlati