Questo sito contribuisce alla audience di

Decq, Odile

architetto francese (Laval 1955). Consegue la laurea presso l'Institut d'Études Politiques di Parigi nel 1979 e, dal 1982 al 1984, insegna all'UP6 (l'École d'Architecture Paris-La Villette). Nel 1991-92, è visiting professor all'Università di Montréal e, dal 1992, insegna presso l'École Spéciale d'Architecture di Parigi. Nel 1985 fonda, con Benoît Cornette, lo studio che porta i loro nomi e che, pur operando soprattutto in Francia, si è segnalato all'attenzione della critica internazionale. Ne sono prova, fra gli altri, il premio Benedictus, ottenuto a Washington nel 1994, e il Leone d'Oro assegnato in occasione della VI Esposizione Internazionale d'Architettura della Biennale di Venezia nel 1996. Fra i progetti di Decq e Cornette ricordiamo la sede della Apple Computer France a Nantes (1989-90), i complessi residenziali SIEMP a Parigi (1992-95), la sede sociale del gruppo Seche a Laval (1995), il centro gestionale autostradale di Nanterre (1993-96). Al suo nome è legato anche il progetto del Museo di Arte contemporanea di Roma (MACRO).

Media


Non sono presenti media correlati