Questo sito contribuisce alla audience di

Deuteronòmio

quinto libro del Pentateuco, indipendente dagli altri libri. Deve le sue origini al rinvenimento di un “Libro della Legge” durante i restauri del tempio di Gerusalemme sotto il re Giosia (II, Re 22-23; II, Cronache 35-36), anche se non è possibile stabilire l'identità completa o parziale col libro rinvenuto. L'opera rimane ligia al monoteismo più rigido, per il quale il Dio d'Israele è l'unico vero Dio, creatore e signore di tutte le cose; tutti gli idoli vanno distrutti; popolo scelto da Dio, Israele deve amore al suo Dio e avere misericordia del proprio prossimo; la donna, la famiglia e la morale pubblica e privata sono i beni che più vanno difesi.

Media


Non sono presenti media correlati