Questo sito contribuisce alla audience di

Deventer

città nella provincia dell'Overijssel (Paesi Bassi), 96.808 ab. (stima 2006), 28 km a SSE di Zwolle, porto fluviale sul fiume IJssel. Importante nodo ferroviario, è attivo centro commerciale e sede di industrie. § Probabilmente fondata dai Romani, distrutta dai Normanni nell'882, più tardi divenne membro della Lega Anseatica. Durante la guerra d'indipendenza dei Paesi Bassi fu uno dei centri di resistenza e nel 1591 fu occupata da Maurizio di Nassau. § Deventer comprende un nucleo antico, circondato dai canali difensivi del Seicento, e una parte moderna, sorta a partire dal 1865 e nettamente separata da quella antica da un larghissimo viale-parco aperto sulle fortificazioni. Domina il profilo della città l'imponente chiesa gotica a sala di S. Lebuino (Liafwin), costruita nel Quattrocento sulla precedente chiesa romanica del sec. XI, di cui si conserva la cripta. Sulla piazza centrale (De Brink) si affacciano case gotiche e rinascimentali, tra cui la Pesa Pubblica, gotica, del 1528 (l'edificio è ora adibito a museo comunale), e la Casa delle Tre Aringhe (De drie Haringen), del 1575.

Media


Non sono presenti media correlati