Questo sito contribuisce alla audience di

Di Vestea, Alfònso

medico italiano (Loreto Aprutino, Pescara, 1854-Roma 1938). Si occupò soprattutto di malattie infettive: rabbia, colera, tifo, tubercolosi. Ipotizzò la natura parassitica dell'agente della rabbia e ne definì il ciclo biologico. Organizzò, a Napoli, un Istituto antirabbico, il primo in Italia. Chiamato alla cattedra d'igiene a Pisa (1891), si occupò dell'igiene delle acque potabili e degli alimenti in genere, dell'aria, delle abitazioni, degli indumenti. Promosse, con scritti e conferenze, l'educazione sanitaria.

Media


Non sono presenti media correlati