Questo sito contribuisce alla audience di

Diviš, Ivan

poeta ceco (Praga 1924-1999). Abbandonati gli studi di filosofia, dopo una parentesi operaia, ha lavorato nell'editoria; dal 1969 vive a Monaco, dove ha spesso collaborato a trasmissioni radiofoniche. Influenzato dall'esistenzialismo e dai poeti cechi Halas e Holan, Diviš presenta nei suoi versi la desolante vita metropolitana, soffocata da un monotono grigiore e da rapporti umani degenerati. Ma sotto la tragica superficie si scorge la costante ricerca di una verità superiore che dia un senso alla vita e alla morte. Tra le raccolte pubblicate (dopo il 1969 all'estero) spiccano: La prima musica ai fratelli (1947), Umbriana (1965), Sursum (1967), Thanathea (1968), Noè libera i corvi (1975) e due volumi di versi scelti, La testa trasparente (1965) e Fine dell'avventura (1990).

Media


Non sono presenti media correlati