Questo sito contribuisce alla audience di

Dosoftèi, Dimitrie Barylovicz, detto-

metropolita di Moldavia (? 1624-Jolchiev, Polonia, 1694). Di famiglia romena, divenne, nel 1671, metropolita di Moldavia. Per il suo atteggiamento ostile nei confronti dei Turchi, negli ultimi anni fu costretto a rifugiarsi in Polonia, dove aveva compiuto gli studi. Traduttore dei principali testi liturgici, nel 1682 pubblicò una grande opera in 4 volumi, La vita e le opere dei santi, ricavata principalmente dai Minei greci. Ma Dosoftei va ricordato soprattutto per la sua traduzione del Salterio in versi (1673), primo tentativo del genere in area ortodossa.

Media


Non sono presenti media correlati