Questo sito contribuisce alla audience di

Eekhoud, Georges

scrittore belga di lingua francese (Anversa 1854-Bruxelles 1927). Collaboratore del Mercure de France per la letteratura belga e tra i fondatori del gruppo de La Jeune Belgique fu tra gli innovatori della narrativa del suo Paese. Prosatore di robusto realismo, s'ispirò alla vita della campagna fiamminga, popolata di derelitti, fuorilegge e vagabondi: Kermesses (1884), La nouvelle Carthage (1888), Le cycle patibulaire (1892), Escal-Vigor (1899), Les libertins d'Anvers (1912).

Media


Non sono presenti media correlati