Questo sito contribuisce alla audience di

Elvètica, Confessióne

confessione di fede unitaria per tutta la Svizzera compilata a Basilea nel 1536 da J. H. Bullinger di Zurigo, Myconius e Grynaeus di Basilea e altri. Su base zwingliana ma con molti elementi luterani, venne accettata da tutti i cantoni protestanti, eccetto Strasburgo e Costanza. Lo stesso Bullinger ne stese una seconda versione nel 1566 su richiesta dell'elettore del Palatinato, Federico III il Pio, che aveva annunciato la sua definitiva adesione al calvinismo: la base divenne calvinistica con alcuni elementi zwingliani; fu accettata non solo nelle Chiese protestanti svizzere ma anche tra i calvinisti fuori della Svizzera.

Media


Non sono presenti media correlati