Questo sito contribuisce alla audience di

Engonòpulos, Nikos

pittore e poeta greco (Atene 1910-1985). Formatosi come pittore verso la fine degli anni Trenta del sec. XX., fu allievo di Photis Kòndoglou. Sensibile all'influsso di De Chirico (evidente in Teatro, 1935; Atene, Pinacoteca Nazionale), Engonopulos è stato rappresentante della corrente figurativa, nell'ambito della quale si distinse per una visione deformante della realtà di esasperato surrealismo. Tra le sue opere letterarie: le raccolte di versi Non parlate al conducente (1938), I clavicembali del silenzio (1939), il poemetto Bolivar (1944), considerato il suo capolavoro, Il ritorno degli uccelli (1946), Nel fiorito verbo greco (1957), La valle dei roseti (1979). Engonopulos fu anche apprezzato traduttore e autore di saggi sulla pittura.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti