Questo sito contribuisce alla audience di

Eufèmio

patriarca di Costantinopoli (m. ca. 515). Favorevole a una riconciliazione tra la Chiesa di Costantinopoli e quella di Roma, separate dallo scisma provocato dall'Enotico di Zenone (482), e patriarca dal 490, incoronò l'imperatore Anastasio I (491) solo dopo che questi s'impegnò a rispettare i decreti del Concilio di Calcedonia. Venuto poi in conflitto con Anastasio che, malgrado l'impegno, diede scopertamente il suo appoggio ai monofisiti, fu deposto (496). Morì prima che lo scisma fosse composto.