Questo sito contribuisce alla audience di

Fèsta Campanile, Pasquale

narratore e regista italiano (Melfi, Potenza, 1927-Roma 1986). Esordì nel dopoguerra con un'intensa attività pubblicistica, lavorando a diverse rubriche di cultura e di spettacolo. Dopo la pubblicazione del romanzo La nonna Sabella (1957), si rivolse quasi esclusivamente al teatro e al cinema come soggettista, sceneggiatore e regista. Tra le più note e apprezzate collaborazioni si possono ricordare il testo della commedia musicale Rugantino (1962), i copioni di Rocco e i suoi fratelli (1960), La viaccia (1961), Le quattro giornate di Napoli (1962), L'ape regina (1962) e Il gattopardo (1963). Negli anni successivi tornò con una certa regolarità alla narrativa, alternando alla regia una serie di romanzi popolari di contenuto etico e psicologico: Il peccato (1970), Conviene far bene l'amore (1973), Il ladrone (1976), La ragazza di Trieste (1982), Per amore, solo per amore (1983), storia “umanizzata” della Sacra Famiglia vista dalla parte di Giuseppe, La strega innamorata (1986). Tra i film diretti da Festa Campanile, ricordiamo i più significativi: Le voci bianche (1964), La ragazza e il generale (1967), Quando le donne avevano la coda (1970), Il merlo maschio (1971), La ragazza di Trieste (1982), Il petomane (1983), Uno scandalo perbene (1984).

Media

Pasquale Festa Campanile.