Questo sito contribuisce alla audience di

Faédo

comune in provincia di Trento (19 km), 591 m s.m., 10,64 km², 554 ab. (faedani), patrono: sant’ Agata (5 febbraio).

Centro della valle dell'Adige, situato sul suo versante sinistro, di fronte allo sbocco della val di Non. Antica Fagetum, compresa nella giurisdizione di Koenigsberg, fu possesso dei conti di Appiano (sec. XIII) e in seguito dei conti di Tirolo. § Il borgo è caratterizzato da viuzze porticate. Nella gotica chiesa di Sant'Agata, con portichetto e campanile aperto da bifore, si conservano affreschi del Cinquecento. Nei pressi del borgo sorge il castello di Montereale, una costruzione di origine medievale rimaneggiata nel sec. XVI, con facciata merlata, torrione esagonale e interessanti ambienti interni. § L'economia si basa sull'agricoltura (uva, mele, pere) e sull'industria enologica (müller thurgau e moscato giallo) e del legno. In crescita il settore agrituristico.