Questo sito contribuisce alla audience di

Faludi, Eugènio

architetto ungherese di origine italiana (Budapest 1899-Toronto 1981). Aderì alle correnti italiane del razionalismo; fece parte infatti del MIAR (Movimento Italiano per l'Architettura Razionale) e partecipò alla I Esposizione Italiana di Architettura Razionale (Roma, 1928). Fu presente a vari concorsi: piano regolatore di Brescia, 1928 (2° premio); piano regolatore di Verona, 1932 (1° premio). A Roma ha realizzato la sede dell'Accademia Ungherese; a Milano le ville Prandi e Tortoli, le trasformazioni dei teatri Lirico, Excelsior, Olimpia, Manzoni e il padiglione SNIA alla Fiera del 1934; a Bari il padiglione dei tessili alla Fiera del Levante del 1936.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti