Questo sito contribuisce alla audience di

Feliński, Zygmunt Szczesny

prelato polacco (Wojutyn, Volinia, 1822-Cracovia 1895). Nominato da Pio IX nel 1862 arcivescovo di Varsavia, sembrò impersonare la corrente favorevole all'autonomia della Polonia nell'ambito dell'Impero russo. Scoppiata l'insurrezione del 1863, Feliński chiese l'indipendenza per la Polonia e l'unione personale delle corone; fu perciò deportato in Russia per quasi 20 anni.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti