Questo sito contribuisce alla audience di

Felten, Jurij Matveevič

architetto russo (1730-1801). Di famiglia tedesca trasferitasi a Pietroburgo, studiò a Tubinga e, dopo aver lavorato a Stoccarda e a Berlino, tornò a Pietroburgo, dove dal 1754 fu collaboratore di Rastrelli e dal 1789 al 1794 direttore dell'Accademia di Belle Arti. Tra le sue opere a Pietroburgo: la chiesa armena di S. Anna (1770), la chiesa di S. Caterina, il palazzo Česmenskij, rappresentativo dell'eclettismo russo dell'epoca. Partecipò alla costruzione del vecchio Ermitage.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti