Questo sito contribuisce alla audience di

Fiacchi, Luigi, detto il Clàsio

favolista ed erudito italiano (Scarperia 1754-Firenze 1825). Sacerdote, professore di matematica e filosofia, accademico della Crusca, ebbe interessi eclettici: fu filologo, traduttore dal latino, editore (Boccaccio, Lorenzo de' Medici, il Lasca), poeta (Sonetti pastorali, 1789; Poesie varie, 1820). La sua fama maggiore è però affidata alle Favole, in versi, che pubblicò in tre raccolte (1795, 1802, 1807), in tutto 100 favole, ambientate nel nativo Mugello. Pregevole, per la sua scioltezza popolaresca, l'idillio rusticano Lamento di Cecco di Varlungo in morte della Sandra.