Questo sito contribuisce alla audience di

Ficulle

comune in provincia di Terni (86 km), 437 m s.m., 64,80 km², 1682 ab. (ficullesi), patrono: sant’ Eumenio (18 settembre).

Centro dell'Orvietano, su un colle tra la valle dei torrenti Chiani e Ritorto. L'area è di insediamento antichissimo, forse sannita e poi etrusco. Il borgo fortificato medievale fu feudo dei Filippeschi, quindi dei Monaldeschi fino alla seconda metà del sec. XV, allorché entrò a far parte dello Stato Pontificio.§ Il nucleo storico si raccoglie attorno a una suggestiva piazzetta, che si apre in un dedalo di strette viuzze. Le principali testimonianze artistiche sono le mura e le torri guelfe dell'antico borgo, la chiesa di Santa Maria Nuova, la collegiata su disegno di Ippolito Scalza, e la duecentesca chiesa di Santa Maria Vecchia, con portale gotico. Nella frazione di Sala è il castello dei Monaldeschi della Vipera (sec. XIV), mentre a Olevole restano i ruderi dell'abbazia del Monte.§ L'economia è basata sull'agricoltura (olivi e vite); è tuttora fiorente la tradizione artigiana della terracotta lavorata e del ferro. Notevole l'afflusso turistico.

Media


Non sono presenti media correlati