Questo sito contribuisce alla audience di

Fischer, Eugen

antropologo e anatomista tedesco (Karlsruhe, Baden, 1874-Friburgo in Brisgovia 1967). Effettuò fondamentali ricerche sul meticciamento delle popolazioni umane, studiando in particolare i Bastaard di Rehoboth. Sostenne che da una forma umana primitiva si sarebbero originati, per un meccanismo di mutazione-selezione, quattro gruppi umani indipendenti: Australoidi, Europoidi, Mongoloidi e Negroidi, dai quali sarebbero derivati i vari tipi fisici oggi esistenti. Formulò inoltre la teoria dell'autoaddomesticamento dell'uomo, secondo cui si avrebbe un aumento della selezione umana in funzione dei modelli culturali, e ideò nuove tecniche di indagine, tra cui la scala cromatica per lo studio della pigmentazione cutanea. Fra le opere, Anthropologie (1923).

Media


Non sono presenti media correlati