Questo sito contribuisce alla audience di

Follònica

comune in provincia di Grosseto (47 km), 3 m s.m., 55,84 km², 21.091 ab. (follonichesi), patrono: san Leopoldo (15 novembre).

Centro del litorale maremmano, al centro dell'omonimo golfo, esteso tra il promontorio di Piombino e punta Ala. Fu possedimento del castello di Valle e dal 1400 degli Appiani, che vi fecero costruire un mulino e nel sec. XVI una ferriera. La cittadina si sviluppò a partire dal 1836, quando fu destinata dal governo granducale a sede dell'amministrazione delle miniere e delle fonderie di ferro e attorno agli antichi forni medicei furono installate le fonderie granducali. Fino al 1920 appartenne al comune di Massa Marittima.§ L'agricoltura registra una limitata produzione di ortaggi e frutta. L'industria è attiva nei settori meccanico, della lavorazione del legno e del sughero, conserviero e dei materiali da costruzione. Frequentata stazione balneare, è centro turistico di rilievo e sede del Parco Regionale della Maremma.

Media


Non sono presenti media correlati