Questo sito contribuisce alla audience di

Fontano, Joseph

danzatore e coreografo italo-americano (New York 1950). Allievo a New York della New School for Social Research, ivi studiò con vari maestri fra i quali Paul Sanasardo, nella cui compagnia ha poi compiuto il proprio debutto e apprendistato professionale. Nel 1971 si trasferì in Italia e nel 1972 è stato fra i fondatori, con Elsa Piperno, di Teatrodanza Contemporanea di Roma, prima compagnia italiana di modern dance ispirata allo stile e alla tecnica di Martha Graham, della quale, a New York, Fontano è stato anche allievo. Condirettore della compagnia fino al 1989 (data dello scioglimento), dallo stesso anno ha diretto, con Stefano Valentini, il nuovo complesso Scenamobile (Quartetto, 1990; Oltre le ombre, 1992). Nel 1994 ha partecipato, inoltre, alla fondazione di Teatro Nuovo per la Danza. Più volte ospite del Festival dei Due Mondi di Spoleto, ha collaborato anche con lo Scapino Ballet di Amsterdam, come coreografo e insegnante, con il Théâtre de l'Opéra di Parigi (coreografie per l'Iphigénie en Tauride, regia di Liliana Cavani, 1984) e con la RAI. Fra le sue coreografie ricordiamo: Solitudine (1973), Il pericolo (1975), Duetto in nero (1978), On the radio (1980), Sala B (1982), Growing Up (1989), Il paese dei balocchi (2002).