Questo sito contribuisce alla audience di

Frassinèllo Monferrato

comune in provincia di Alessandria (27 km), 261 m s.m., 8,52 km², 562 ab. (frassinellesi), patrono: santo Spiridione (prima domenica di maggio).

Centro situato sulle colline casalesi, alla sinistra del torrente Rotaldo. Appartenne a lungo ai vescovi di Vercelli; nel 1289 fu donato da Guglielmo VII, marchese del Monferrato, ai Nemours. In seguito fu soggetto alla signoria di varie famiglie.§ Il castello Nemours (sec. X-XI, ma molto rimaneggiato in epoche successive) conserva torri quadrate, una sala gotica ad arcate del sec. XV, un pavimento a mosaico e affreschi del sec. XVIII. La parrocchiale dell'Assunta (sec. XVII) custodisce un organo Lingiardi del 1864 ed è fiancheggiata da un campanile trecentesco. Nel santuario della Madonna delle Grazie, ristrutturato nel sec. XIX, è un'antica statua della Madonna in trono, incorniciata nel grandioso altare barocco.§ L'agricoltura produce cereali e foraggi, ma soprattutto uva da vino (barbera e grignolino DOC).§ In località Lignano sorgono il castello Sassone, di origine medievale (ricostruito dopo il 1553 e molto ristrutturato), e l'oratorio barocco in laterizio di San Bernardo, a pianta esagonale.

Media


Non sono presenti media correlati