Questo sito contribuisce alla audience di

Gajcy, Tadeusz

poeta polacco (Varsavia 1922-1944). Combattente dell'insurrezione di Varsavia del 1944, pubblicò clandestinamente alcuni volumi di poesie (Spettri, 1943; La folgore quotidiana, 1944) che, con un linguaggio ricco di metafore, danno una generalizzazione filosofico-morale delle tragiche esperienze dei giovani polacchi durante l'occupazione. Scrisse anche lavori drammatici, grotteschi e parodistici, come Omero e Orchidea e Mistero domenicale, entrambi del 1943.