Questo sito contribuisce alla audience di

Ganz, Bruno

attore teatrale e cinematografico svizzero (Zurigo 1941). Di solide basi teatrali – è stato a lungo nella compagnia di P. Stein – con il boom del cinema tedesco degli anni Settanta si è affermato come uno degli interpreti più intensi del cinema europeo, di cui ha spesso accompagnato fasti e crisi. Tra le sue interpretazioni ricordiamo: La marchesa von... (1976) di E. Rohmer, L'amico americano (1977) e Il cielo sopra Berlino (1987) di W. Wenders, Nosferatu, il principe della notte (1978) di W. Herzog, Il coltello nella testa (1978) di R. Hauff, Oggetti smarriti (1980) di G. Bertolucci, Spalle nude (1989) di D. Hare, Figli della natura (1991) di F. T. Fridriksson, Successo (1991) di F. Seitz, Così lontano, così vicino di W. Wenders (1993). Nel 2000 ha interpretato il film-commedia Pane e tulipani, di S. Soldini, nel 2003 Luther di E. Till e nel 2004 La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler di O. Hirschbiegel e The Manchurian Candidate di J. Demme. Nel 2007 ha recitato nel film di F. F. Coppola Un'altra giovinezza. Nel 1983 ha debuttato nella regia (in collaborazione con O. Sander) con Gedächtnis.

Media


Non sono presenti media correlati