Questo sito contribuisce alla audience di

Gavòi

comune in provincia di Nuoro (42 km), 790 m s.m., 45,85 km², 3011 ab. (gavoesi), patrono: san Gavino (25 ottobre).

Centro della Barbagia Ollolai, situato in una conca boscosa nell'alto bacino del fiume Taloro. Sorto in un'area di insediamenti preistorici, fu nel Medioevo uno dei centri della curatoria della Barbagia Ollolai, nell'ambito del Giudicato d'Arborea (sec. XI-XV). Dopo la caduta del Marchesato di Oristano, di cui fece parte dal 1409 al 1477, sotto il dominio spagnolo passò nel Ducato di Mandas (1604) e poi ai Tellez-Giron fino all'abolizione dei feudi (1839).§ La parrocchiale di San Gavino (sec. XVI), in stile gotico-aragonese, ha un grande rosone gotico e un portale rinascimentale nella facciata; conserva un pulpito, un coro e un pregevole battistero lignei (sec. XVIII). Nella chiesetta di Sant'Antioco, che dell'originaria costruzione (forse sec. XIII) conserva il campanile a vela con doppia campana, sono custoditi preziosi ex voto in filigrana d'oro e d'argento e una statua lignea di Sant’Antioco del sec. XVIII.§ L'economia si basa sull'agricoltura, sull'allevamento di ovini e caprini, su aziende artigianali, operanti nei settori tessile, alimentare (formaggi, conserve e prodotti da forno) e dei materiali da costruzione, e sul turismo estivo ed escursionistico nei bellissimi dintorni, in particolare al lago artificiale di Gusana.

Media


Non sono presenti media correlati