Questo sito contribuisce alla audience di

Ghisi, Giórgio

incisore e orafo italiano (Mantova 1520-1582). Noto anche come Giorgio Mantovano, fu emulo di Marcantonio Raimondi (Procri ferita) e diffuse in Italia la tecnica incisoria detta “mantovana”, basata su forti risalti di toni. A Roma dal 1540, incise soprattutto dagli affreschi di Raffaello e Giulio Romano, mentre in seguito, rientrato a Mantova, predilesse opere del Primaticcio e del Correggio. Il fratello Teodoro (m. Mantova 1601), detto Teodoro Mantovano, fu allievo di Giulio Romano e pittore alla corte dei Gonzaga.

Media


Non sono presenti media correlati