Questo sito contribuisce alla audience di

Giòia dei Marsi

comune in provincia di L'Aquila (74 km), 725 m s.m., 63,39 km², 2284 ab. (gioiesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro situato al limite sudorientale della conca del Fucino; è compreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. L'antico borgo, eretto nel sec. X dalle popolazioni della piana che sfuggivano i Saraceni e in seguito possedimento delle famiglie Piccolomini e Sforza, fu distrutto dal terremoto del 1915. Ricostruito più a valle, fu colpito dal sisma nel 1984. Di grande interesse archeologico sono le necropoli italiche rinvenute nel territorio.§ L'economia si basa sull'agricoltura (barbabietole da zucchero, cereali, ortaggi e frutta), l'allevamento (bovini, ovini e caprini), il turismo e l'industria alimentare.

Media


Non sono presenti media correlati