Questo sito contribuisce alla audience di

Gilman, Alfred

farmacologo statunitense (New Haven 1941). Laureatosi all'Università di Cleveland, è stato docente di farmacologia nello stesso ateneo per poi passare all'Università del Texas (Dallas), dove insegnava neurofarmacologia molecolare e, nel 1981, diventava direttore del Dipartimento di farmacologia. Nel 1994 otteneva il premio Nobel per la medicina insieme al connazionale M. Robdell per i suoi studi sulla proteina G, la cui scoperta ha consentito di comprendere i meccanismi di trasduzione delle cellule: le proteine G consentono alle cellule di scambiarsi messaggi, sopravvivere, crescere, reagire a sostanze farmacologiche o ai milioni di diverse informazioni che circolano nell'organismo.

Media


Non sono presenti media correlati