Questo sito contribuisce alla audience di

Giusèppe d'Arimatèa

nei Vangeli (Matteo, 27, 5 e seg.), uomo ricco e influente, membro del Sinedrio, che, divenuto discepolo di Gesù, ottenne da Pilato il corpo del suo Maestro per seppellirlo nella propria tomba. La figura di Giuseppe d'Arimatea è al centro dei romanzi medievali della Storia del Graal, secondo la quale egli avrebbe raccolto il sangue di Gesù nel vaso che era servito per l'ultima cena (Graal) e avrebbe portato la sacra reliquia in Inghilterra, diffondendovi il cristianesimo.

Media


Non sono presenti media correlati