Questo sito contribuisce alla audience di

Golestan, Stan

compositore e critico musicale romeno (Vaslui 1875-Parigi 1956). Si formò musicalmente alla Schola Cantorum di Parigi sotto la guida di Vincent d'Indy, Albert Roussel e Paul Dukas. Fervido critico musicale, scrisse per numerose pubblicazioni romene e francesi, e tenne per oltre venti anni una rubrica su Le Figaro. Fu inoltre insegnante presso l'Ecole normale de musique. Negli scritti e nelle composizioni, si ispirò al folclore nazionale e fu tra i principali artefici di una nuova scuola musicale romena, utilizzando armonie derivate direttamente dalle melodie popolari al fine di esprimere sentimenti nazionali. Produsse rapsodie per solisti e orchestra, musica da camera e liriche. Vinse il Premio Enescu (1915) e gli fu assegnata la Legione d'Onore (1928).