Questo sito contribuisce alla audience di

Gressan

comune della Valle d'Aosta (4 km da Aosta), 626 m s.m., 25,45 km², 2731 ab. (gressanesi, gressanins), patrono: santo Stefano (26 dicembre).

Centro della conca di Aosta, posto sul versante destro della Dora Baltea. Abitato in epoca romana (fundus Grattiani, da cui l'attuale nome), nel Medioevo fu feudo dei signori di Rhins. Passò ai vescovi di Aosta alla fine del sec. XIII. § A S dell'abitato si trova la chiesetta romanica di Santa Maria Maddalena (sec. XII), che conserva sulla facciata affreschi quattrocenteschi. Domina il borgo la torre merlata (risalente al sec. XII) del castello La Tour de Villa (sec. XV). A poche centinaia di metri è la torre di La Plantà, massiccia costruzione romana (sec. I a. C.). § Sviluppato il turismo invernale: particolarmente nota e frequentata è la località di Pila, parte di un ampio comprensorio sciistico. Il quadro economico comprende anche l'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, foraggi), l'allevamento bovino, l'attività manifatturiera nei settori meccanico, edile, conciario, e l'artigianato del legno (scultura in basso rilievo e a tutto tondo).