Questo sito contribuisce alla audience di

Gruppo dei Sèi

nome dato al gruppo formato intorno al 1918 dai musicisti Darius Milhaud, Arthur Honegger, Francis Poulenc, Georges Auric, Louis Durey, Germaine Tailleferre. Punto di riferimento comune erano l'ammirazione per Satie, cui questi giovani compositori guardavano come a un caposcuola, e le formulazioni teoriche di Cocteau: i Sei si caratterizzavano quindi per la polemica antiromantica, per il gusto per una radicale semplificazione del linguaggio, che accogliesse anche spunti del circo, del music-hall, del jazz, per l'ironia e il sarcasmo dissacratori, per la creazione di oggetti sonori dai lineamenti nettamente stagliati e semplici, fuori da ogni accademica aulicità, da aspirazioni al sublime o da suggestioni impressioniste. I musicisti che formarono il gruppo presentano personalità molto diverse fra loro e si direbbero accomunati da una prima reazione alla crisi di valori seguita alla I guerra mondiale. Già nel 1921 il gruppo aveva perduto alcuni componenti, e nel 1924 tale esperienza poteva considerarsi conclusa. Essi proseguirono ciascuno per la propria strada, con risultati di valore assai disparato.