Questo sito contribuisce alla audience di

Györ

capoluogo della contea di Györ-Moson-Sopron (Ungheria), a 118 m alla confluenza della Rábca e della Rába nel ramo di Moson del Danubio, presso il confine slovacco, 128.571 ab. (2004). Importante nodo di comunicazioni sulla direttrice Budapest-Vienna, è sede di industrie. Aeroporto. In tedesco, Raab; in latino, Arrabona; in latino medievale, Jauzinum. ❏ Sede vescovile dal sec. XI, la città assunse importanza durante il periodo dell'occupazione turca, quando per motivi militari ne fu ricostruita la fortezza, divenendo uno dei capisaldi della linea difensiva ungherese nord-occidentale. Nel 1534 fu incendiata dai Turchi. Ebbe vescovi celebri per la loro partecipazione alla vita politica e alla cultura ungherese. Nel 1809 nei pressi di Györ le armate napoleoniche sconfissero l'esercito imperiale al quale si era unita anche la “insurrezione nobiliare”.