Questo sito contribuisce alla audience di

Hara

nella religione induista, epiteto attribuito a Śiva come espressione del suo potere di liberare dalle tenebre il fedele nella sua pratica religiosa e di fugare dal suo cuore ogni affanno per renderlo stabile nella serenità. Nel periodo dei legisti (Snārta), in cui le varie esperienze religiose tendono a fondersi, l'epiteto Hara è unito ad Hari, proprio di Viṣṇu, e con esso forma la sintesi Hari-Hara.

Media


Non sono presenti media correlati