Questo sito contribuisce alla audience di

Hurlimann, Thomas

scrittore e drammaturgo svizzero (Zug 1950). L'amore e il distacco sono i temi conduttori dei racconti pubblicati sotto il titolo Die Tessinerin (La ticinese), con cui ha esordito nel 1981. Con il racconto Das Gartenhaus (1989; Il capanno nel giardino), ha affrontato il rapporto tra ipocrisia e politica, descrivendo il decadimento morale della società svizzera. Nei drammi Großvater und Halbbruder (1981; Nonno e fratellastro) e Der Gesandte (1991; Il Legato), ha infranto il mito della resistenza svizzera al nazifascismo, mentre la mentalità piccolo-borghese e filistea viene presa di mira nei due drammi satirici e nella novella che compongono Inneschweizer Trilogie (1991; Trilogia svizzera). Dopo Der große Kater (1998; Il gattone), denuncia mordace dell'unica superpotenza mondiale e della globalizzazione, ha pubblicato Fräulein Stark (2001; Signorina Stark).