Questo sito contribuisce alla audience di

Hypnerotomachia Poliphili

(propr. lotta d'amore, in sogno, di Polifilo), romanzo quattrocentesco, attribuito al domenicano Francesco Colonna (Venezia 1433-1527). Fu pubblicato nel 1499 da Aldo Manuzio in una sontuosa edizione, impreziosita da 171 xilografie di autore ignoto, che ne fanno il più bel libro illustrato del sec. XV. Vi si narra l'apparizione in sogno di Polia (personificazione dell'antichità o della bellezza) a Polifilo, che, insieme con l'amata, compie un viaggio a Citera, tra visioni di monumenti, obelischi, epigrafi e altri resti della civiltà classica. La contaminazione dell'allegoria medievale con l'enciclopedismo umanistico e il plurilinguismo, che mescola il latino della decadenza con il greco e con il volgare aulico, sono gli esiti più alti di quest'opera singolare, che ebbe grande fortuna in Francia.

Media


Non sono presenti media correlati