Questo sito contribuisce alla audience di

Innocènzo X

(al secolo Giovanni Battista Pamphili). Papa (Roma 1574-1655), laureato in diritto civile e canonico, nunzio a Napoli e in Spagna, fu eletto nel 1644. Lottò contro i Barberini, parenti del predecessore Urbano VIII, enormemente arricchitisi. Fu dichiaratamente nepotista in favore dei propri parenti e invalidò la dottrina della Chiesa di Stato affermata dalle clausole della Pace di Vestfalia. Nel 1653 condannò le cinque proposizioni dell'Augustinus di Giansenio. Fu attivo nell'applicazione delle norme del Concilio di Trento; promosse le missioni e l'apertura di nuovi seminari. Fu amante dell'arte e arricchì Roma di preziosi monumenti, valendosi dell'opera di Bernini e di Borromini.

Media

Innocenzo X