Questo sito contribuisce alla audience di

Inshā, Allā Khān

poeta indiano (1757-1818). Alla lingua madre urdū preferì l'hindī come mezzo d'espressione letteraria. Considerato il più tipico rappresentante del decadentismo cortigiano prevalente nell'India settentrionale durante il sec. XVIII, eccelse nel genere satirico, in cui rivelò la sua esuberanza dialettica e i suoi virtuosismi metrici. La sua fama è legata soprattutto alla fantastica saga in prosa Storia della regina Ketaki, prototipo della narrativa hindī moderna. Da ricordare anche la sua eccellente grammatica urdū Oceano d'eleganza. Inshā morì dimenticato e poverissimo, dopo aver trascorso una giovinezza spensierata e prodiga.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti