Questo sito contribuisce alla audience di

Inti

dio sole del Perú precolombiano. Secondo alcuni studiosi è il dio tribale degli Inca. L'imperatore, l'inca, era detto “figlio del Sole” (Intip churin). Che Inti fosse la divinità più importante del pantheon inca si deduce dal fatto che i primi cronisti spagnoli attribuirono al Sole ogni tempio e ogni sacerdote. Il tempio di Inti di Cuzco, la capitale dell'impero, chiamato Coricancha, era il centro sacrale del territorio inca. Sua sposa era la dea Luna, Mama-Quilla (Madre Luna). Nella sua casa celeste godevano d'ogni piacere i nobili morti, considerati quasi una “stirpe solare”. Ugual premio era dato nell'oltretomba ai buoni e pii. Con la riforma dell'imperatore Pachacútec (metà ca. sec. XV), al primo posto nel pantheon fu messo Viracocha e Inti passò al secondo posto, come esecutore degli ordini del nuovo dio supremo.

Media


Non sono presenti media correlati